Internazionale
Home > Il Giornale > Anno 2014 > Numero 123 - Gennaio 2014 > Numero 123 - Gennaio 2014

Numero 123 - Gennaio 2014

Articoli di questa rubrica


A fine anno il direttore generale dell’INAIL Bruno Adinolfi ha reso noti i rapporti annuali per regione relativi agli incidenti sul lavoro, una stima che comunque viaggia in ritardo di un anno, dato che si riferisce ancora al 2012. I dati vanno considerati con occhio critico, perché non comprendono il lavoro in nero e gli infortuni non denunciati, e spesso non concordano con i dati forniti da osservatori indipendenti. E la tendenza non è comunque rassicurante.

INCIDENTI SUL LAVORO, UN BILANCIO TRAGICO (Numero 123 - Gennaio 2014)

Di sicurezza sul lavoro si parla poco, e quasi sempre in occasione di fatti eclatanti, quando proprio non se ne può fare a meno. Il risultato è un gran polverone successivo a ogni fatto tragico che metta improvvisamente sotto i riflettori della cronaca le condizioni reali di lavoro delle persone, (...)


Filo rosso

Che cosa c’è in fondo al tunnel (Numero 123 - Gennaio 2014)

"Dove c’è lavoro per uno, accorrono in cento. Se quell’uno guadagna trenta cents, io mi contento di venticinque. Se quello ne prende venticinque, io lo faccio per venti. No, prendete me, io ho fame, posso farlo per quindici. Io ho bambini, ho bambini che han fame! Io lavoro per niente; per il solo (...)


| Home | Area riservata |

     RSS it RSSIl Giornale RSSAnno 2014 RSSNumero 123 - Gennaio 2014   ?