Internazionale
Home > Il Giornale > Anno 2014 > Anno 2014

Anno 2014

Articoli di questa rubrica


Dielle di Cassina de Pecchi (Milano)

Cinquanta giorni di sciopero (Numero 127 - Luglio 2014)

Iniziato il 18 maggio, uno sciopero particolare ha coinvolto 55 dei 70 operai che operano nell’impianto di smaltimento e riciclaggio della plastica dell’hinterland milanese, appaltato ad una cooperativa laziale gestita da parenti della famiglia che possiede la Dielle. Buste paga da fame, (...)


Evviva l’internazionalismo! (Numero 127 - Luglio 2014)

I giorni 7, 8 e 9 giugno si è tenuta, come tutti gli anni, la Festa di Lutte Ouvrière a Presles, vicino Parigi. Quello che segue è un estratto dell’intervento dalla compagna Nathalie Arthaud, portavoce di LO, lunedì 9 giugno. Abbiamo deciso di pubblicarne una gran parte per il significato e l’importanza dei temi toccati. In effetti, si è trattato di una messa a punto della situazione politica ed economica a livello internazionale da un punto di vista comunista rivoluzionario, sia pure nella forma semplificata richiesta da un comizio.
Lavoratrici e lavoratori, compagni e amici! Com’è tradizione per noi il lunedì della festa, salutiamo particolarmente i nostri compagni venuti dagli altri paesi. La nostra festa non è solo quella di Lutte Ouvrière, è anche la festa dell’Unione comunista internazionalista, la nostra tendenza politica (...)


LAMPEDUSA

I MIGRANTI, VITTIME DELLA BARBARIE CAPITALISTA (Numero 127 - Luglio 2014)

In un solo fine settimana, il 28 e il 29 giugno, 5500 migranti clandestini sono stati recuperati al largo della Sicilia. Ma più di 45 sono morti asfissiati, stipati nella stiva di un barcone troppo piccolo sul quale più di 600 profughi erano stati imbarcati. Purtroppo questa è solo una delle (...)


SUDAFRICA

I MINATORI PIEGANO I PADRONI DEL PLATINO (Numero 127 - Luglio 2014)

Il 23 giugno, cinque mesi dopo l’inizio del loro sciopero cominciato il 23 gennaio scorso, decine di migliaia di minatori di platino sudafricani hanno votato la ripresa del lavoro. Riprendono alle loro condizioni, dopo aver fatto cedere i tre grandi consorzi del settore: la Anglo-American, la (...)


I pescatori schiavi della Thailandia (Numero 127 - Luglio 2014)

La schiavitù esiste ancora. E non soltanto nel significato più largo del termine. Non soltanto nel senso che le condizioni di lavoro e di vita di centinaia di milioni di lavoratori in tutto il mondo somigliano a quelle degli schiavi di altri tempi. Esistono persone, oggi, nel ventunesimo secolo, (...)


FRANCIA

DUE SETTIMANE DI SCIOPERO DELLE FERROVIE (Numero 127 - Luglio 2014)

In Francia i ferrovieri hanno scioperato per due settimane, dal 10 al 24 giugno, per opporsi al progetto di riorganizzazione del settore. Nonostante la loro compattezza e determinazione, non hanno potuto sconfiggere l’intransigenza del governo Valls, deciso ad applicare fino in fondo la sua (...)


Novant’anni fa: l’assassinio di Matteotti e la prima crisi del fascismo

Le illusioni suicide del riformismo (Numero 127 - Luglio 2014)

Il 10 giugno 1924 viene rapito il deputato socialista Giacomo Matteotti. Il suo corpo verrà ritrovato nelle campagne romane il 16 di agosto dello stesso anno. La banda che lo ha prima costretto a salire su un’auto per poi assassinarlo subito dopo è composta di noti fascisti capeggiati dall’ex (...)


Grecia, solo l’unione e la lotta decisa dei lavoratori potrà contrastare la politica d’austerità (Numero 127 - Luglio 2014)

Se si dovesse dare retta alle statistiche ufficiali la crisi in Grecia sarebbe "finita" questo perché, dopo cinque anni di recessione che si sono mangiati un terzo della ricchezza del paese, l’economia ha ricominciato a crescere. Ma gli aridi numeri delle statistiche non possono certamente farci (...)


IRAQ

UN CAOS FRUTTO DELL’INTERVENTO IMPERIALISTA (Numero 127 - Luglio 2014)

Dopo aver preso, il 10 giugno, Mossul, seconda città dell’Iraq situata nel nord del paese, le milizie islamiste dello “Stato islamico dell’Iraq e del Levante” hanno esteso il loro controllo ad ovest di Bagdad. L’esercito iracheno ricostituito con l’aiuto e i soldi dell’esercito statunitense dopo la (...)


Incurante dei “trionfi” elettorali del partito di Renzi, la crisi continua a produrre disoccupazione e povertà.

CON I GIOCHI DI PRESTIGIO NON SI CREANO POSTI DI LAVORO! (Numero 126 - Giugno 2014)

Come succede spesso in questi casi, non si sa se per istinto servile o per pura asineria, tutti i più noti commentatori dei fatti politici hanno avuto parole di compiaciuta meraviglia per i risultati elettorali del PD. I polveroni dei dopo elezioni durano qualche giorno. Dopo ci si accorge che (...)


| Home | Area riservata |

     RSS it RSSIl Giornale RSSAnno 2014   ?